A Domanda Risponde

La negromanzia è considerata nella Bibbia un’abominazione. Come si spiega, allora, l’evocazione dello spirito di Samuele?

La domanda del nostro lettore si riferisce all’episodio descritto in I Samuele capitolo 28, quando Saul si rivolse ad una evocatrice di spiriti per entrare in contatto con Samuele, che era morto circa cinque anni prima. Questo episodio è stato spiegato in vari modi: a. Era una vera apparizione del profeta permessa eccezionalmente da Dio, senza l’intervento dell’evocatrice; Si trattava di un’apparizione illusoria prodotta da demoni per mezzo della medium; Era la conseguenza di un’impressione mentale prodotta da un’in­fluenza divina;…

0
Leggi

Ho sentito ripetere che Gesù ama i poveri e odia i ricchi. È Vero? Cosa afferma la Bibbia?

“Poiché Iddio ha tanto ama­to il mondo, che ha dato il suo unigenito Figliuo­lo, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Giovanni 3:16). “Perché, mentre eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi.Poiché a mala pena uno muore per un giusto; ma forse per un uomo dabbene qualcuno ardirebbe morire; ma Iddio mostra la grandezza del proprio amore per noi, in quanto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è mor­to per…

0
Leggi

È la coscienza una guida attendibile per scelte giuste?

Si sente spesso ripetere che basta lasciarsi guidare dalla propria coscienza ed agire di conseguenza per compiere sempre scelte giuste e sagge. Un passo della Sacra Scrittura sembra affermare il contrario ed è stato scritto da uno degli uomini più saggi della terra, ispirato dallo Spirito Santo: “V’è tal via che all’uomo par diritta, ma finisce col menare alla morte” (Proverbi 16:25). Un altro uomo famoso, Paolo da Tar­so, riconosceva: “Quant ‘è a me, avevo sì pensato anch’io di dover…

0
Leggi

Come faccio ad essere certo della volontà di Dio nelle scelte che compio?

La domanda assume un particolare valore perché, se come cristiani crediamo che Dio abbia un piano ed un programma specifico per ciascuno di noi, di fonda­mentale importanza è la percezione e la certezza della Sua volontà per la nostra vita. Siamo quotidianamente obbligati a compiere delle scelte e come cristiani de­sideriamo che siano in armonia con il piano che Dio, nostro Creatore e Salva­tore, ha predisposto per noi. Decifrare tale piano, conoscere e seguire la guida divina è quanto mai…

0
Leggi

È giusto per un cristiano consultare l’oroscopo?

L’oroscopo, che consiste nella predizione del futuro di un individuo basandosi sulla posizione degli astri al momento della sua nascita, è ormai divenuto molto comune ai nostri giorni e rivela la tendenza paganeggiante del mondo nel quale viviamo. Non esiste ormai giornale o rivista che non abbia il proprio oroscopo; perfino la radio e la televisione lo trasmettono, anche più volte nella stessa giornata e, spesso, perfino dopo rubriche religiose, a riprova della tendenza pluralistica della società attuale. La maggior…

0
Leggi

Il digiuno è una pratica evangelica?

L’astensione è una pratica molto comune in tutte le religioni. Come cristia­ni dobbiamo chiederci se il digiuno è una pratica evangelica e qual è la vera ragione che ci spinge a rinunciare a qualsiasi tipo di cibo per un determinato periodo di tempo. IL DIGIUNO NEL PAGANESIMO Nelle religioni pagane, e soprattutto nei riti di iniziazione alle pratiche magiche, nelle forme più esoteriche e mistiche, il digiuno era considerato un metodo effi­cace per entrare in contatto con la deità, oppure…

0
Leggi

È giusto per un credente possedere dei beni?

L’argomento della povertà e della ricchezza, attraverso i secoli, ha diviso il cristiane­simo, ed ha fatto scorrere fiumi di in­chiostro. Tante sono state le esperienze oggetto dei commenti vari, da quella eccezionale della comunione dei beni della comunità cristiana dell’era apostolica, che in realtà non era assolutamente una forma di “so­cialismo reale”, agli eremiti e all’esperien­za di Francesco d’Assisi, nel XIII secolo, fino alle più strane “comuni” dei nostri giorni e alle varie forme di plagio eserci­tate da alcune sette…

0
Leggi

Che colpa posso avere io se non ho fede?

Quante volte sentiamo ripetere questa frase da persone che sembrano disposte ad ascoltare il messaggio dell’Evangelo, ma che poi, invece, sollevano questo problema. In base all’interrogativo posto nella nostra domanda sembrerebbe quasi che l’umani­tà sia stata “a priori” divisa in credenti e non credenti. Qualcuno sarebbe venuto al mondo con la “fortuna” particolare di pos­sedere fede e, in antitesi con questo piccolo gruppo di “eletti”, vi sarebbero tutti gli al­tri, sfortunati, che apparterrebbero così al­la maggioranza ignota degli “esclusi”. Questa…

0
Leggi

Sto per sposarmi con un non credente. Che cosa dice la Bibbia a proposito?

Prima di tutto la frase “sto per sposarmi” è segno che si è giunti già a prendere una decisione. Questo interrogativo bisognava porlo molto tempo prima. Il matrimonio non è certo un esperimento che può essere prodotto per tentativi. Chi ha fat­to un’esperienza profonda con Cristo si pone questi problemi appena sorgono, perché un cristiano non può divertirsi con i propri sentimenti né calpestare quelli altrui. Al sorgere di simpatie, di affinità ed infine di affetto, ognuno dovrebbe sondare il…

0
Leggi

Le autorità delle grandi città incoraggiano la cremazione dei defunti. Qual è la posizione degli evangelici?

Prima di tutto è opportuno ricordare che fin dall’inizio la Chiesa cristiana, proseguendo l’uso già in atto in Israele in antitesi con il mondo pagano dell’epoca, in cui, invece, era costume ormai acquisito, non utilizzò la cremazione dei cadaveri. Il cristianesimo non accettò mai la cremazione per parecchie ragioni. Nell’Antico Testamento si nota l’assenza totale del rito funebre della cremazione (cfr. Genesi 23:19; 25:9; 35:29; 50:13; Deuteronomio 34:6; Isaia 25:1; ecc.) e nel Nuovo troviamo ripetuti riti di seppellimen­to. Possiamo…

0
Leggi
Chiesa Cristiana Evangelica
Assemblee di Dio in Italia
Via Emilio Taverna 9
43122 Parma

    375.5251424
Seguici sui Social