A Domanda Risponde

Doni e ministeri nel nuovo testamento, che differenza c’è?

Nel Nuovo Testamento possiamo vedere chiaramente come i doni, i carismi sia­no distribuiti dallo Spirito Santo ai cre­denti, in forma comune ed impersonale, per l’edificazione della comunità locale. Essi si differenziano dai ministeri che so­no, invece, capacità date, in forma perso­nale, dal Signore glorificato per l’avan­zamento della Chiesa universale. Indubbiamente stiamo trattando un argomento di “Carismatica”, ovvero di quella branca della teologia che studia i carismi e i ministeri che si manifestano nella Chiesa cristiana. IL SIGNIFICATO DEI TERMINI Prima…

0
Leggi

Come mai non riconoscete le feste liturgiche del Natale e della Pasqua?

La nostra posizione, come cristiani evangelici di fede pentecostale, non è dettata da considerazioni preconcette, ma è obiettivamente il risultato della nostra adesione coerente all’Evangelo, senza ac­cettare per scontate certe manifestazioni religiose ormai divenute tradizionali. Non riconosciamo la festa liturgica della natività di Gesù, come anche tutte le altre feste liturgiche del calendario cri­stiano, per ragioni di carattere biblico e storico. Consideriamo prima quella del Natale. IL SILENZIO DEI VANGELI Non esiste alcun riferimento biblico che indichi la data del…

0
Leggi

Visto il pericolo di contagio, si può modificare la celebrazione della Santa Cena?

Nell’ ambito della società at­tuale che, se da un lato vuole vincere ogni forma di emarginazione, dall’altra è spinta a “demonizza­re certe malattie ed a creare nuove forme di razzismo”, il terrore di essere, ad esempio, contagiati dall’AIDS ha spinto già delle chiese evangeliche di alcune nazioni a so­stituire l’uso del calice con quello dei bic­chierini individuali, per evitare il pericolo di “contaminazione”. Basterebbe, però, ri­cordare che esistono ancora oggi altre malattie ad “alto rischio” di contagio come la tubercolosi,…

0
Leggi

Qual è la posizione dottrinale della rivista “la pura verità”?

La rivista, pubblicata in italiano dal 1982, è fondata e diretta da H. W. Armstrong, un vegliardo ormai di circa 94 anni, il quale continua a propagare il messaggio della sua “Chiesa di Dio Universale”, per mezzo della suddetta pubblicazione e di un pro­gramma televisivo. Lo scopo di questa risposta non è pole­mico né si intende mancare di rispetto alle persone coinvolte, molte delle quali since­ramente credono di aver trovato la pura verità, probabilmente perché deluse dalle varie forme di…

0
Leggi

Dare per l’opera di Dio ha un fondamento biblico?

L’argomento è interessante perché è inevitabile che dei credenti, provenienti da una forma religiosa fondata unicamente sulle “opere meritorie”, siano risentiti verso i vari tipi di “simonia” ai quali sono stati sottoposti e, per eccesso, ora non apprez­zino i precetti scritturali riguardanti il “dare” al Signore. Prima di tutto, occorre fare una preci­sazione di fondo: l’Evangelo è offerto gratuitamente e l’insegnamento di Gesù ai Suoi discepoli, in antitesi con le regole vi­genti nel mondo religioso dell’epoca, è fondato sull’affermazione: “……

0
Leggi

Che cosa dice la Bibbia riguardo alla questione palestinese?

I sentimenti e le reazioni diverse create dal problema palestinese, indubbiamente lasciano perplessi i molti amanti della Bibbia, e soprattutto quanti considerano con interesse le profezie bibliche riguardanti Israele. La risposta non è facile perché è complicata molto dalle diverse posizioni politiche, sociali e religiose. La questione palestinese e la sua soluzione restano uno dei problemi più ardui della storia contemporanea. Tuttavia, bisogna tener conto, dal punto di vista biblico, che quando Dio parla di promesse per Israele si riferisce…

0
Leggi

E’ giusto utilizzare la radio e la televisione per l’annuncio dell’Evangelo?

La domanda è stata posta da diversi credenti, preoccupati che l’annuncio dell’Evangelo per mezzo della radio e della televisione, a causa dell’uso improprio di musiche, can­ti e metodi, sia indebolito nella sua effica­cia. Indubbiamente, il mezzo radiotelevi­sivo è uno strumento potentissimo e non può essere usato come un “giocattolo” o un passatempo. Radio e televisione hanno un potere immenso di influenza sulle masse e raggiungono un uditorio scono­sciuto totalmente a chi produce e trasmet­te programmi. Non è certamente necessa­rio cercare…

0
Leggi

Quale attitudine deve avere il credente rispetto ai diversi metodi di presentazione del messaggio evangelico?

Con il “boom” delle emittenti radio-televisive ci troviamo di fronte alla diffusione di programmi religiosi diversificati, che espri­mono concetti culturali e di metodo di­versi da quelli pratici della vita cristiana che vengono insegnati nelle comunità evangeliche alle quali apparteniamo; è lo­gico, perciò, che i credenti si chiedano quale debba essere la loro posizione. GLI ESTREMI L’atteggiamento del cristiano non deve essere premeditatamente negativo riguardo tutto quello che è diverso dall’insegnamento che rappresenta il ba­gaglio della sua conoscenza; cioè non può…

0
Leggi

È corretto chiedere offerte in denaro durante l’evangelizzazione, come accade in certe trasmissioni televisive?

La domanda lascia interdetti anche noi perché offende la nostra sensibilità di cristiani evangelici. Questo sconcerto è motivato dalla preoccupazione che la testimonian­za dell’Evangelo possa essere turbata da una falsa interpretazione che l’opinione pubblica può dare per iniziative poco me­ditate come questa. Inoltre, rispondendo alla domanda preoccupata del nostro let­tore, prendiamo l’occasione, forse invano, di rivolgere un richiamo a chi, con miope superficialità, compie atti che coinvolgo­no migliaia di evangelici in Italia. È UN METODO BIBLICO? Prima di tutto domandiamoci:…

0
Leggi

Qual è la posizione evangelica riguardo la donazione degli organi?

L’argomento, qualche tempo fa, ha creato molto scalpore per il “trapianto coatto” d’organi prelevati dal cadavere di una giovane donna, morta per emorragia celebrale. Il caso rivela lo scontro tra i diritti dei familia­ri e la facoltà del chirurgo di prelevare per emergenza un organo e salvare un malato che, senza quel trapianto, sarebbe morto. Esistono diversi aspetti che riguardano questo problema, ed esiste naturalmente anche un aspetto di carattere etico cristia­no da non sottovalutare. L’ASPETTO GIURIDICO Il chirurgo, che…

0
Leggi
Chiesa Cristiana Evangelica
Assemblee di Dio in Italia
Via Emilio Taverna 9
43122 Parma

    375.5251424
Seguici sui Social